Il comitato


Chi siamo

Siamo una compagine di persone provenienti da esperienze politiche diverse e che si sono riunite intorno alla candidatura di Marco Fenaroli alle “primarie” del centro-sinistra, per la scelta del candidato sindaco al Comune di Brescia.

Da lì il cammino che ci ha condotto a contribuire, in misura non irrilevante per quantità e assai significativa per la determinazione del profilo politico dell’alleanza di centro-sinistra, alla vittoriosa battaglia per rimandare all’opposizione le destre cittadine.

Abbiamo guadagnato sul campo della competizione elettorale una qualificata rappresentanza che segna il confronto nell’Amministrazione attraverso Donatella Albini e Francesca Parmigiani in Consiglio comunale e Marco Fenaroli in Giunta: presenza condotta in autonomia e certo senza venire meno alle attenzioni richieste dalla responsabile partecipazione al governo della città.

La nostra stessa ragion d’essere sta nel proposito di dare voce e rilevanza alle diffuse domande, anche latenti, alimentate dai bisogni (spesso drammatici) dei segmenti sociali meno difesi a fronte delle clamorose diseguaglianze che il prolungato attacco neoliberista non cessa di aggravare e moltiplicare imponendo un modello socioeconomico tanto iniquo quanto insostenibile per l’equilibrio ambientale.

Intendiamo favorire la diretta partecipazione dei cittadini all’individuazione dei problemi comuni e alla loro migliore soluzione; nondimeno aspiriamo ad offrire sbocco unitario alla frammentata richiesta politica espressa da chi conferma la propria appartenenza alla complessa e tormentata vicenda della sinistra e l’adesione ai suoi mai caduchi valori essenziali.

Ecco il ruolo che intendiamo continuare a svolgere, con l’ambizione di costituire riferimento politico-culturale aggregante perché aperto a chiunque volesse contribuirvi e in primo luogo ai giovani: sviluppare un’esperienza collettiva che mostri la concreta possibilità di operare una sintesi produttiva e innovatrice dell’iniziativa della sinistra plurale ed essere, insomma, laboratorio politico con valenza forse non solo locale.

Il nostro ideale e il nostro agire sono trasparenti e non possono che basarsi sulla difesa e sulla realizzazione sociale dei princìpi costituzionali, a cominciare dal fondare sul lavoro la quotidiana esistenza della Repubblica democratica.